fbpx

Acne

Acne

Acne

L’acne rappresenta una condizione cutanea diffusa che coinvolge numerose persone.
Un esperto dermatologo è in grado di identificare con precisione le cause e consigliare un trattamento personalizzato ed efficace.

Cos'è l'acne

L’acne, dal punto di vista medico, è un’infiammazione cronica dell’apparato pilo-sebaceo, manifestando una varietà di segni quali comedoni, pustole, papule, noduli, cisti e cicatrici. Presenta diverse forme cliniche che variano nell’aspetto, nel decorso, nell’età di insorgenza e nella localizzazione. Questa patologia dermatologica colpisce entrambi i sessi ed è particolarmente frequente.

La sua manifestazione prevalente si riscontra nelle zone centrali del corpo, compreso il volto, collo, petto e dorso, ma in casi più gravi può estendersi anche su spalle, glutei e pube.

Nonostante le cause scatenanti non siano ancora completamente comprese, diversi fattori comprovati influenzano la presenza dell’acne e la sua evoluzione nei soggetti predisposti. Tra le cause comunemente riconosciute troviamo la predisposizione genetica, l’aumento della produzione di androgeni, l’eccessiva secrezione di sebo e l’alterazione della flora microbica.

Acne giovanile e altre tipologie

La manifestazione più comune è l’acne giovanile, che compare durante la pubertà e tende a risolversi spontaneamente intorno ai 25 anni. Questa forma colpisce gli adolescenti, essendo causata principalmente dalle fluttuazioni ormonali, in particolare dall’aumento della produzione di androgeni, che stimolano le ghiandole sebacee a produrre eccessivo sebo.

Oltre all’acne giovanile, ne esistono diverse altre tipologie. Tra queste troviamo l’acne indotta da cosmetici, prodotti chimici e oli minerali, l’acne dell’adulto che può persistere o svilupparsi in età adulta, spesso legata a cambiamenti ormonali nelle donne e all’uso di prodotti per la cura della pelle inadatti.

L’acne nodulo cistica è caratterizzata da lesioni cliniche più importanti e a rischio di esiti cicatriziali, mentre l’acne conglobata rappresenta una forma più severa, con lesioni estese, profonde e spesso dolorose. Questa variante può portare a cicatrici permanenti, influenzando significativamente la qualità della vita.

Un’altra tipologia è l’acne rosacea, una condizione cronica spesso confusa con l’acne, manifestandosi con arrossamenti persistenti e vasi sanguigni ben visibili. Infine, l’acne farmaco-indotta può essere causata o peggiorata dall’uso di alcuni farmaci come corticosteroidi, contraccettivi orali e farmaci epilettici.

Suggerimenti per la cura dell'acne

Ecco alcuni consigli per la cura dell’acne:

Pulizia della pelle: lavare regolarmente il viso è fondamentale per rimuovere l’eccesso di sebo, ma è fondamentale utilizzare un detergente delicato. L’uso eccessivo di detergenti aggressivi può causare secchezza, stimolando le ghiandole sebacee a produrre ancora più sebo.

Prodotti per la cura della pelle: evitare creme troppo dense che possono contribuire alla formazione di comedoni, noti come punti neri.

Idratazione: nonostante l’acne, è essenziale mantenere la pelle ben idratata. Scegliere una crema leggera, possibilmente a base d’acqua, per evitare un accumulo eccessivo di grasso sulla pelle.

Scegliere il make up con attenzione: utilizzare un make up leggero e senza oli. Rimuovere completamente il trucco prima di andare a letto per prevenire l’accumulo di residui che possono ostruire i pori.

Evitare di toccare il viso: toccare il viso trasferisce i batteri dalle mani alla pelle, aumentando il rischio di infezioni e irritazioni. Resistere alla tentazione di schiacciare i brufoli è altrettanto importante, poiché ciò può portare a cicatrici permanenti.

Alimentazione sana: alcuni studi suggeriscono che il consumo eccessivo di zuccheri e cibi ad alto indice glicemico potrebbe contribuire all’acne. Integrare la dieta con frutta, verdura e cibi ricchi di antiossidanti per favorire una pelle più sana.

Esposizione al sole: l’esposizione moderata al sole può contribuire a migliorare l’acne, ma è essenziale utilizzare una protezione solare per prevenire danni cutanei e iperpigmentazione.

Farmaci: in caso di acne più grave, il dermatologo potrebbe consigliare farmaci come antibiotici, retinoidi o contraccettivi orali per regolare gli ormoni coinvolti.

È possibile guarire dall'acne?

La prognosi dell’acne è influenzata da vari elementi, tra cui la severità della condizione, il suo specifico tipo, le caratteristiche personali del paziente e la risposta al trattamento.

Sebbene molti episodi di acne possano essere efficacemente gestiti ed eliminati, l’obiettivo di una guarigione completa è ora un risultato raggiungibile. La gestione oculata della condizione, insieme a un trattamento mirato, può portare a risultati positivi e miglioramenti significativi nella salute della pelle.

Se l’acne presenta una gravità significativa o non mostra miglioramenti con i trattamenti topici, il dermatologo potrebbe valutare opzioni terapeutiche più assertive, tra cui l’applicazione di trattamenti specifici. Spesso, si consiglia una strategia integrata che combina modifiche nello stile di vita con trattamenti topici e farmaci orali per ottenere un miglioramento duraturo e raggiungere una guarigione definitiva. Consultare un professionista è essenziale per una valutazione personalizzata e la definizione di un piano di trattamento efficace.

Quali trattamenti per l’acne negli adolescenti?

Prodotti Topici

Acidi esfolianti, come l’acido salicilico e l’acido glicolico, sono agenti che agiscono come esfolianti sulla pelle, eliminando le cellule morte e riducendo l’infiammazione. La loro efficacia contribuisce a prevenire la formazione di nuove lesioni acneiche.

Il perossido di benzoile, un composto antibatterico, è efficace nel contrastare i batteri sulla pelle e prevenire la comparsa di nuovi brufoli. Questo ingrediente risulta particolarmente benefico per il trattamento dell’acne lieve o moderata. L’utilizzo di tali sostanze può essere parte di una strategia globale per gestire l’acne in modo efficace e mirato.

Isotretinoina: un retinoide ad azione sistemica per il trattamento dell’acne grave. La sua somministrazione richiede una rigorosa supervisione medica a causa dei potenziali effetti collaterali, ma è riconosciuta per la sua efficacia nel gestire l’acne che non risponde ad altri trattamenti.

Antibiotici orali: tetracicline, doxiciclina e minociclina vengono frequentemente prescritti per regolare l’infiammazione e ridurre la presenza di batteri associati all’acne. L’utilizzo di antibiotici orali può essere parte di una strategia di trattamento personalizzata, soprattutto nei casi più gravi o persistenti. 

Farmaci orali

Le pillole anticoncezionali possono rappresentare un’opzione valida per le donne, soprattutto quando l’acne è correlata a squilibri ormonali. Questi contraccettivi possono svolgere un ruolo nel regolare gli ormoni e nel ridurre l’intensità delle lesioni acneiche.

Contraccettivi orali

Clindamicina ed eritromicina: gli antibiotici topici contribuiscono a ridurre l’infiammazione e la presenza di batteri sulla pelle. L’applicazione locale di questi antibiotici può sostenere miglioramenti nell’aspetto generale della pelle acneica.

Antibiotici topici

Tretinoina, adapalene, tazarotene: i retinoidi topici, derivati della vitamina A, hanno la capacità di prevenire la formazione di comedoni, migliorare la texture della pelle e favorire una rapida rigenerazione cellulare. L’applicazione può contribuire in modo significativo a mantenere la pelle sana e ridurre la formazione di imperfezioni cutanee.

Terapie topiche con retinoidi

Acido salicilico, acido glicolico: i peeling chimici costituiscono un metodo per eliminare gli strati superficiali della pelle, favorendo un miglioramento generale della sua texture e la riduzione dei comedoni. Questa procedura offre un approccio per favorire il rinnovamento cutaneo e può essere vantaggiosa nel promuovere una pelle più liscia e uniforme.

Peeling chimici

Le iniezioni di corticosteroidi sono utilizzate per ridurre rapidamente l’infiammazione in noduli o cisti dolorosi. Questo approccio mirato può fornire un sollievo immediato nelle situazioni più urgenti, contribuendo a mitigare il disagio causato da queste formazioni cutanee.

Iniezioni di corticosteroidi

Acido ialuronico: oltre al trattamento dell’acne, è fondamentale mantenere la pelle adeguatamente idratata. L’acido ialuronico favorisce il processo di guarigione. La sua capacità di trattenere l’umidità contribuisce a mantenere la pelle elastica e favorire un aspetto più sano.

Terapie complementari

Terapia con luce blu: questo trattamento mira a distruggere i batteri responsabili dell’acne e a ridurre l’infiammazione. La sua efficacia risulta particolarmente notevole nel caso di acne di lieve o moderata gravità.

Terapia con laser: la terapia con laser viene impiegata per migliorare la texture della pelle e ridurre le cicatrici acneiche, rappresentando un elemento importante di un approccio combinato per il trattamento.

Terapie laser e luce

Una corretta routine di igiene cutanea è fondamentale per mantenere la pelle pulita e prevenire l’accumulo di sebo. Evitare di strizzare i brufoli è essenziale per prevenire danni alla pelle e la formazione di cicatrici.

Un‘alimentazione sana, arricchita da nutrienti essenziali, contribuisce a promuovere un aspetto cutaneo più sano, mentre l’idratazione adeguata sostiene la funzione barriera della pelle.

Cambiamenti dello stile di vita

Dermatologo acne

Scopri come guarire definitivamente dall'acne.

I trattamenti per l’acne sono personalizzati. Solo un medico esperto è in grado di scegliere i trattamenti più efficaci ed adatti per risolvere l’acne.